giovedì 21 gennaio 2010

Il giro del mondo in un piatto


Menù “al ritorno dal mercato “ è quello che recita la carta di alcuni ristoranti fighi .
Magari sono appena tornati dalla Metro , ma va beh ! , l'ho detto , fa figo , e poi , ha quel ...valore aggiunto . Il prezzo . Qualche euro in più , se sono andati fino al mercato , si può spendere , no ?
Anche io sono andata al mercato , quello di Porta Palazzo a Torino , dove con pochi euro , ho portato a casa , sapori , profumi e colori . Con il cous cous , un pezzetto di Nordafrica , con la citronella un po' di profumo di Asia , il tamarindo originario dell'Africa Orientale, ma ora presente in aree tropicali asiatiche e dell' america Latina ha fatto il giro del mondo , non potevo non metterlo , il curry uno dei mille colori dell'India , un pizzico di peperoncino per fare un salto in Mexico . Per non fare torto a nessuno li ho usati tutti . Pollo e boccoli , c'erano anche loro . Tanti colori,tanti profumi , tante “nazionalita” , che sono stati bene insieme.
Che ci sia qualcosa da imparare da un piatto di pollo e broccoli ?
Pollo intorno al mondo
300 gr pollo
2 steli di citronella
2 frutti di tamarindo
1 arancia
50 gr di latte di cocco
1 / 2 cucchiaino da caffè di curry
1 pizzico di peperoncino
1 spicchio aglio
2 cucchiai olio evo
1 pizzico di sale
50 gr di cous cous precotto
1pizzico di curry
1 pizzico di peperoncino
50 gr brodo vegetale
150 gr di broccoli

Tagliare la citronella e l'aglio a fettine , mettere la polpa di tamarindo in 2 cucchiai di acqua calda, togliere i semi e prelevare la polpa. Spremere l'arancia . Tagliare il pollo a striscioline e metterlo a marinare per 1 h , con la citronella , l'aglio , le spezie , il tamarindo , il succo d'arancia e l'olio.
Cuocere a vapore le cime di broccolo . Saltarle in padella con un cucchiaio di olio , salare.
Preparare il cous cous , aggiungendo il brodo caldo e le spezie .
Fare saltare il pollo in padella antiaderente , aggiungere il latte di cocco e terminare la cottura .
Regolare di sale .Impiattare le tre preparazioni ben calde , separatamente.




6 commenti:

Davide ha detto...

Che meraviglia Porta Palazzo, eh?
Ogni volta che vado a Torino mi porto dietro la borsa frigo e torno in treno carico come un somaro, ma ne vale la pena!

Gloria ha detto...

Che profumi!!! Non conosco questo mercato (ok, non conosco Torino), ma c'è tutti i giorni? Mi hai fatto venire voglia di visitarlo...

san bernardo ha detto...

Gira il mondo....gira.....

Patrizia (melagranata) ha detto...

oh, si, c'è tanto da imparare! Il rispetto, l'armonia, la convivenza, l'esaltazione delle qualità dell'altro,il valore della diversità, il sapore dell'originalità, la cultura....
Ma cosa pensate? Parlavo del cibo, no?..o no?
Bellissima ricetta!
BACI
Patrizia

cecilia ha detto...

Ciao Chiaretta, come stai? Bene, lo vedo dalle ricette che pubblichi, eclettiche, saporite, divertenti...proprio come te! A presto, cara!

Lefrancbuveur ha detto...

Sei un vulcano, questo mercato va proprio visitato.
A presto.
Enrico