domenica 26 giugno 2016

Pizza prova costume !






Per la sfida dell’MTC di questo mese Antonietta  del blog La Trappola Golosa , ci ha svelato tutti i segreti per  ottenere una buona pizza .
Uno di questi è lavorare per 20 ‘ l’impasto fino a renderlo “setoso” .
Ora , considerando che ho provato a fare tutte le tre versioni proposte da Antonietta , ho impastato per 60’ abbondanti !  Devo dire , con molta soddisfazione , che l'impegno messo e le temperature dei giorni in cui ho impastato ,   hanno egregiamente sostituito l’ora di palestra . Vabbè , sicuramente  per arrivare alla perfezione di Antonietta  e …….per superare la prova costume  ,  ho ancora molte pizze 
da fare  ,  però , non mi arrendo !
La pizza “vista mare” è quella  fatta con il lievito madre .
Questa è la pizza in teglia con metodo diretto







Le dosi e il procedimento sono quelli della pizza in teglia con metodo diretto .
Per il condimento ho usato i pelati , pomodorini , mozzarelline , e palline di ricotta con basilico .

Pizza in teglia con metodo diretto

Maturazione in frigo, lievitazione in teglia
Idratazione 65%
Consistenza:  morbida
diametro stampo 32 cm 
Ingredienti
450 g di farina
290 ml di acqua
12 g di sale
1 g di lievito di birra

Procedimento
Setacciare la farina, trasferirla in ciotola, fare la fontana, aggiungere il lievito di birra sciolto in una tazzina di acqua prelevata dal totale, il resto dell’acqua e il sale sulla farina, verso il bordo della ciotola.
Iniziare a incorporare man mano la farina,  intridendola con le dita e poi una volta terminato ribaltare sul piano da lavoro e impastare per 10 minuti, piegando e ripiegando più volte, schiacciando l’impasto senza strapparlo.
Trasferire in una ciotola, coprire con pellicola e lasciar a temperatura ambiente per 1 ora. Trasferire poi  in frigo per 8/10 ore, ma volendo anche 15/18  ore (le farine forti ci permettono questi tempi) .
Togliere dal frigo e lasciar a temperatura ambiente per 2 ore e comunque fino a quando l’impasto risulti gonfio.
Ribaltare sul piano da lavoro, stendere con le mani, senza schiacciare, ma allargando l’impasto dal centro verso il bordo, infilare le mani sotto il disco di pasta fino a poggiarlo su metà avambracci e traferire in una teglia oliata.
Lasciar lievitare altre 2 ore.
Riscaldare il forno , condire la pizza, infornare sul ripiano centrale e cuocere per 20 minuti.
Condimento :
1 scatola di pelati
200 gr pomodorini
100 gr ciliegie di mozzarella
100 gr ricotta
1 manciata di foglie di basilico
1 pizzico di sale .
Frullare il basilico con un cucchiaio d’olio evo ed amalgamarlo bene con la ricotta . Regolare di sale . Formare delle palline e mettere in congelatore per circa 30’
Ho condito la pizza prima di infornarla con i pelati spezzati con le mani e i pomodorini . Appena tolta dal forno ho aggiunto le mozzarelline e le palline di ricotta e basilico . Il tempo di portarla in tavola , la mozzarella si scalda e le palline di ricotta sprigionano  il loro meraviglioso profumo .
Buona pizza a tutti !







mercoledì 25 maggio 2016

Cheesecake per l'MTC









Anna e Fabio , avete detto cheesecake ?
Eccole !

Questa la sfida  di maggio  proposta da  Fabio  e Anna  per il mitico Mtc 
Le dosi sono per due monoporzioni , ma moltiplicandole ……arriveranno tante piccole mini cheesecake



Cheesecake

100 gr Philadelphia
20 gr zucchero a velo
20 gr panna
10 gr Grand Marnier
1 gr colla di pesce
100 gr biscotti integrali al cioccolato
50 gr burro

100 gr purea di fragole
10 gr succo di limone
35 gr zucchero
2 gr colla di pesce

Ridurre in polvere i biscotti , unire il burro sciolto  e pressare il composto ottenuto sulla base delle monoporzioni .
Scaldare il Grand Marnier e sciogliere la colla di pesce reidratata .
Mescolare il Philadelphia , lo zucchero a velo e la panna. Aggiungere la colla di pesce e distribuire il composto ottenuto sulla base di biscotti .
Lasciare il frigo per circa 2h .
Preparare la gelatina di fragole unendo la purea con lo zucchero e il succo di limone .
Scaldarne  una piccola quantità  , aggiungere la colla di pesce reidratata ed unirla alla restante gelatina .
Versare sulla cheesecake e mettere in frigo per un’altra ora .







giovedì 21 aprile 2016

Biscotto al profumo e ricordi di Grecia


Appuntamento imperdibile  con l'MTC 
Bellissima la sfida di aprile  : I Biscotti di Dani & Juri  di Acqua e Menta
Fantastici anche tutti i biscotti che stanno "popolando " la rete . 
Ed ora che faccio ? 
Un biscotto con un ripieno di crema con mastica .
La mastica è una resina prodotta dalla secrezione del tronco e dei rami del lentischio di Chios .
Ricordo il suo profumo in dolcetti  simili a degli scrigni tondi con un morbido ripieno .
Non ne ho mai saputo il nome ma ho provato a racchiudere la crema profumata in due strati di pate sucrèe di Pierre hermè
Per il ripieno mi sono affidata ….al ricordo . Per le dosi dei vari ingredienti mi sono affidata a …..varie prove !


Ingredienti per la pate sucrèe
210 gr. di farina debole
85 gr. di zucchero a velo
1 uovo intero
1/2 bacca di vaniglia
125 gr. di burro a temperatura ambiente
25 gr. di polvere di mandorle
4 gr. di sale fino
Per il ripieno :
100 gr ricotta
70  gr zucchero a velo
3/ 4 gocce mastica
15 gr tuorlo
10 gr semolino

Procedimento:
Lavorare in planetaria il burro . Unire lo zucchero setacciato , la polvere di mandorle i semi di vaniglia e il sale . Aggiungere l’uovo e successivamente la farina setacciata. Formare una mattonella e lasciare riposare in frigo per 12h .Stendere la pasta  e decorarla con il mattarello J
Ridurre in polvere la mastica in un mortaio con un po’ di zucchero .
Setacciare la ricotta e lavorarla con lo zucchero , il semolino , la mastica e il tuorlo .
Coppare la pasta frolla  distribuire uno strato di ricotta e coprire con un altro disco di pasta .
Cuocere a 180° per 15’