mercoledì 1 dicembre 2010

Brasato di testina



Brasato di testina

Si , diciamo che non è propriamente un piatto da ….voglio fare la modella , ma , con il freddo che fa , anche solo per uscire a fare la spesa , qualche caloria la bruciamo . Detto questo , se non vi basta come scusa per preparare un piatto così , vi posso dire che cucinandolo , farete contenti gli amici che avete invitato .
Di certo non si può dire che esteticamente sia una gran bellezza , ma il profumo e il sapore sono garantiti . Quando arriva il freddo , mi piace cucinare questo tipo di piatti . Fanno un sughino che chiama a gran voce , una polenta fumante , degli spazli , dei taglierini o degli gnocchi . In questo caso : gnocchi ! Solitamente utilizzo solo la guancia , ma reduce da un pranzetto a Barolo , dove nel menù ho trovato “testina brasata al vino rosso “ , non ho potuto fare a meno di ordinarla e di conseguenza provare a rifarla . Sinceramente è una ricetta che non avevo mai ...incontrato . Naturalmente deve piacere la consistenza gelatinosa della testina e servirne solo un pezzetto insieme alla guancia . Un'autocritica : forse sarebbe stato meglio accompagnarla con dei taglierini impastati con tanti tuorli e quindi belli croccanti , per creare una sorta di contrasto con la morbidezza della testina .
Quindi , dal momento che ve l'ho detto , non ripetete il mio errore , servendola con gnocchi morbidosi :-)

Brasato di testina
1 kg testina di vitello (con guancia )
2carote
1 grossa cipolla
2 gambi sedano
1 spicchio aglio
2 rametti timo
1 foglia alloro
1 rametto rosmarino
1 /2 dl olio
1 / 2 bottiglia di Chianti
sale pepe
Tagliare le verdure a brunoise e soffriggerle dolcemente nell'olio . Unire la testina arrotolata e legata . Lasciare insaporire da ambo le parti per qualche minuto . Salare e pepare .Aggiungere il vino , lasciare evaporare l'alcol, e cuocere a fuco basso per 2 h . La prima ora a pentola coperta , in seguito togliere il coperchio e proseguire la cottura fino a restringere il fondo di cottura .
Il tempo dipende anche dalla fiamma e dalla misura della pentola . Passare il fondo al passaverdura o con il minipimer . Servire con ….tagliolini …..
Diciamo che anche le foto ….non sono una gran bellezza !




9 commenti:

CorradoT ha detto...

Poveri gnocchi...
Pero' l'insieme e' molto appetitoso, da rifare.
Un pochetto di peperoncino? :-)

valerioscialla ha detto...

io adoro i brasati come questo, cotti in un buon chianti sono la fine del mondo. Bravissima.

Lefrancbuveur ha detto...

No, secondo me sono ottimi così, senza peperoncino.
Saluti.

Enrico

Davide ha detto...

Bello! La guancia brasata è una delle mie passioni. Prova con fettine di polenta fritta o abbrustolita.
Nel sugo potrebbe starci bene una punta di triplo concentrato Mutti (o una lieve - molto lieve - grattugiata di cioccolato 99%).

San Bernardo ha detto...

Sapore di Mare....sei stata a Barolo ed hai assaggiato quel piattino....è garantito però che in quella località , col cavolo , che ci hanno messo il Chianti ! Forse hanno usato il Nebiolo , vino locale , più idoneo a piattini del genere...Vino di corpo , magari d'annata....

chiara ha detto...

@Corrado : i poveri gnocchi non si sono lamentati....per il peperoncino , sono d'accordo con
@ valerioscialla:grazie! sono contenta che ti sia piaciuta:-)
@ Lefrancbuveur:un saluto ....pepato !
@Davide: che consigli stellati da provare assolutamente.
grazie grazie
@ SanBerny: hai ragionassimo ! proprio come dici tu , loro l'hanno cucinato con il nebbiolo . un saluto

Gio ha detto...

buoni questi piatti che ti coccolano nel freddo inverno, ancora più belli se siamo con gli amici :) adoro gli gnocchi e li avrei usati anch'io!

salamander ha detto...

buono!!!!!
la testina l'ho mangiata due giorni fa in un bollito misto....è sempre molto buona anche se non riesco a cuciarla perchè mi fa un po' senso ;-)

lucy ha detto...

assolutamente un piatto delle mie tradizioni.buonissimo a me piace molto!