venerdì 19 novembre 2010

Oggi apro una scatoletta ....



Lo so , non è da foodblogger consigliare di “aprire scatole “ per preparare un pranzetto .
Però visto il risultato , e la soddisfazione che mi ha dato una scatoletta di Vacherin , ve ne parlo volentieri , anche a costo di giocarmi la reputazione di foodblogger .
Il Vacherin , è un formaggio svizzero a pasta molle , di colore giallo avorio , dal sapore dolce e delicato influenzato anche dalla fascia di legno di abete che lo avvolge .
La “ricetta” si può tranquillamente classificare ….facile :-)
Si apre la scatola , si pratica un foro , si versa del vino bianco secco , e si mette in forno per 20' . In genere si avvolge la scatola in carta stagnola , io non l'ho fatto , ed ha “funzionato” ugualmente .
Si può aggiungere anche uno spicchio d'aglio , e del pepe nero .
Viene servito , con patate lesse e salumi . Io l'ho accompagnato con patate , prosciutto crudo , grissini , e pane di segale tagliato a bastoncini e tostato in forno per qualche minuto . Un bicchiere di  Gewürztraminer , lo stesso usato per il Vacherin , ha completato l'opera , ma se qualche amico ….”divino” ha qualche suggerimento /abbinamento migliore ….....
Avevo detto facile , quindi il prosciutto e i grissini , comprateli pure , le patate lesse ...va beh ! , ma se proprio volete cucinare , e farla un po' più complicata , vi consiglio di provare questo pane di segale . A bastoncini , a fette , con il formaggio , con burro salato e salmone affumicato , con marmellate , o come vi pare , è sempre buonissimo.

Pane di segale e semi di girasole

700 gr farina0
200 gr farina di segale
100 gr farina integrale
650 gr acqua
20 gr malto
50 gr lievito di birra
400 gr semi di girasole
50 gr olio
20 gr sale
50 gr fiocchi d'avena

Sciogliere il lievito e il malto nell'acqua tiepida . Mettere tutte le farine in planetaria ed impastare con il composto di acqua e lievito , aggiungendo in ultimo il sale e l'olio . Impastare a mano , ancora qualche minuto , aggiungendo i semi di girasole . Lasciare lievitare per 1h . Impastare nuovamente , formare le pagnottelle o mettere negli stampi , cospargere con fiocchi d'avena e fare lievitare ancora per 1h . Infornare a 200°per 30' .








16 commenti:

letizia ha detto...

semplicemente ..divino....
quando le cose " semplici "sono fatte con dell'ottima materia prima e sono accostate così anche una scatoletta (chiamiamola così )diventa una cosa meravigliosa.
Come sempre super....brava..

valerioscialla ha detto...

un aspetto niente male!! Il formaggio poi sembra proprio buono a giudicare dalla scatola...buonanotte

UnaZebrApois ha detto...

hai fatto la fonduta NEL formaggio!!!che bella!Non l'avevo mai vista!e il pane scuro ci sta divinamente!!!E se avanza i tuoi mille e un modo per utilizzarlo (anche nella fretta della routine quotidiana!) sono tutti accattivanti e golosi :DDD buon week end!

Alem ha detto...

questa "scatoletta" è assolutamente concessa, direi che hai preso decisamente punti da Foodblogger...:)

carola ha detto...

una scatoletta da leccarsi i baffi con un pane meraviglioso !
ciao Chiara, a presto!!

Fabiana ha detto...

Con il Vacherin devo ancora provare....più che altro è necessario che mi capiti proprio sotto mano, con il camembert è un " giochetto" praticamente fisso e insieme propongo delle briciole di croccante con frutta secca e fichi....buono anche così!
Un incontro a Genova spero di poterlo organizzare in tempi strettissimi, mi vedo con Patrizia, La melagranata e ne parliamo subito, lei è una grande organizzatrice oltre che "cucinatrice"!!
Bacissimi, Fabi

Davide ha detto...

Bello! da fare senza indugio!!!

(PS sei sicura 400 grammi di semi di girasole? non sono tanti?)

Gio ha detto...

ma che bel suggerimento il vacherin lo ordino subito alla mia amica che vive in svizzera per natale!!! grande!
il pane di segale ottimo per accompagnarlo, brava! e grazie per l'ottimo siggerimento :)

matteo ha detto...

mioddio
ma è un cibo da condividere assolutamente! altro che fonduta: questo è veramente un uovo di colombo.
riuscirò a trovarlo quel vacherin lì?

nene ha detto...

oh mamma mia queste foto sono un attentato!!

Anonimo ha detto...

Lo conosco anch'io! Incredibile! E mi piace tantissimo! Alcuni amci organizzano tutti gli anni una cena chiamata "la fromagerie2, e c'è sempre questo formaggio, buonissimo! Brava Chiara, l'hai abbinato in modo divino!

cecilia ha detto...

Lo conosco anch'io! Incredibile! E mi piace tantissimo! Alcuni amci organizzano tutti gli anni una cena chiamata "la fromagerie2, e c'è sempre questo formaggio, buonissimo! Brava Chiara, l'hai abbinato in modo divino!

salamander ha detto...

questa proprio non la sapevo..non conosco questo foraggio ma ho già l'acquolina in bocca (e dire che ho appena terminato di cenare abbondantemente).
a gennaio andrò in svizzera a trovare amici: acquisto obbligatorio!
hai fatto benissimo a pubblicare questo...w aprire scatolette come questa!
un bacio chiara!

Lefrancbuveur ha detto...

Ottimo il formaggio e tutto quello che gli sta intorno :)

acquaviva ha detto...

hehehe... come mi sento a casa! Brava Chiara, qui ti applaudono tutti,

Monica ha detto...

Meraviglioso formaggio che conosco, bellissime foto e brava la Chiaretta!!!
A prestissimo a pranzare....cenare....e chiacchere chiacchere chiacchere!!!!
Bacini