venerdì 15 ottobre 2010

Zuppa di cipolle



Voglio proprio vedere chi oserà dire …....pane e cipolle !
Nella vetrina di un verduriere di nome Cartier , va beh :-) , ha attirato la mia attenzione una cassetta di cipolle . Belle , sistemate con cura ognuna nella propria poltroncina di carta velina sottile e colorata .
Tutte , sul loro vestito color madreperla avevano un bollino , come una spilla preziosa .
Insomma , potevo resistere e non entrare a comperarne almeno tre ?
Incautamente non ho chiesto il preventivo …..ma come disse la commessa , " sono cipolle speciali , dolcissime , perfette per la soupe a l'oignon" E' vero con delle cipolle così , non fai mica una zuppa di cipolle , ma una Soupe a l'ognon ! Va beh , lo so , ora siete curiosi di sapere quanto sono costate .
Dunque , 3 cipolle = 4,50 euro ! …... però devo dire che la signora aveva ragione : è venuta una soupe deliziosa , dolce , nel profumo e nel sapore .
Lo so cosa state pensando …...... e ci mancava che fosse amara :-)

Soupe a l'onion

500 gr cipolle
4 cucchiai di olio
50 gr burro
30 gr farina
1 l brodo di carne
1 cucchiaino raso di zucchero
sale pepe
4 fette di baguette
60 gr groviera
Tagliare le cipolle molto sottili . Scaldare l'olio con il burro , unire le cipolle e cuocerle a fuoco moderato senza fare prendere colore . Aggiungere lo zucchero e la farina facendola scendere da un setaccio . Farla tostare per qualche minuto .
Unire il brodo di carne ben caldo , e lasciare cuocere per 30' .
Regolare di sale e pepe . Tostare 4 fette di baguette , adagiarle sulla superficie della zuppa e coprirle con abbondante groviera grattugiata . Gratinare in forno caldo per 5' .

«OIGNON DOUX DES CEVENNES»
"Descrizione: Cipolla da serbo di colore bianco madreperlaceo fino a ramato, con bulbi grandi di forma arrotondata fino a romboidale, di aspetto brillante, con tuniche fini e traslucide. Le squame sono spesse e la loro polpa è bianca, mediamente soda e succulenta. Il tenore di materia secca è inferiore al 10 %. Consumata cruda è caratterizzata da una polpa croccante, dall'assenza di piccante e di amaro e
da aromi delicati ed equilibrati. Degustata cotta conserva la sua brillantezza e diviene traslucida, untuosa, succulenta e dolce in bocca, senza amaro, con aromi di castagna e di grigliato"






16 commenti:

valerioscialla ha detto...

adoro la zuppa di cipolle, la prima volta l'ho mangiata a barcellona e da allora ne sono innamorato, complimenti bellissimo aspetto

san bernardo ha detto...

Sapore di Mare....tu sei andata da...Cartier....per acquistare delle cipolle....pensa alla nostra amica...che per un ...aumento di linea....è andata in Giappone....
SONO UN CANE MALIGNO !

Cleare ha detto...

Il mio Papà coltiva le cipolle di tanti tipi..bianche, gialle, rosse, viola, scalogni..poi mia mamma ci fa la zuppa..che a me nn piace ma a tutti quelli che la provano si. pero in compenso le cipolle in agrodolce le adoro!

Gio ha detto...

ti capisco perfettamante, neppure io avrei resistito a comprarle anche al doppio! :P
sono sicuro che ne è valsa la pena per una meravigliosa soupe à l'oignon! bon appétit!

Ily ha detto...

io adoro le cipolle e non ho mai mangiato la zuppa, con una ricetta così come si fa a non provare??

salamander ha detto...

buonissima chiara!!!
io l'ho fatta la scorsa settimana..però con cipolle meno costose (e sicuramente, meno saporite e dolci)

stefania ha detto...

Questa tua zuppa è bellissima e gustosa ! ciao

laura-53 ha detto...

Cara Chiara - ciao -
Con questi primi cambi di temperatura , una zuppetta come questa sicuramente scalda la pancia ma anche il cuore ,
ciao - grazie per la proposta da fare sicuramente.

cecilia ha detto...

Chiara, sei proprio di un altro pianeta! Ma chi le ha viste mai cipolle così? Da dove vengono? Ne hai congelata un po' di questa pozione magica per farla assaggiare anche a noi comuni mortali? Preferisco centomila volte una zuppa così piuttosto che un rocambolesco gateau all'americana super farcito e decorato. Chapeau! Baci baci

letizia ha detto...

D.E.L.I.Z.Z.I.O.S.A........

da mangiare con calma ,in silenzio mettendo in funzione tutti i sensi...anche il tatto e l'udito nello scartare le cipolle....spero che quella bella cartina l'avrai conservata.....io ho tantissime cartine delle arance collezionate quando si trovavano dagli ortolani.

Davide ha detto...

Che meraviglia!
Una zuppa ai confini dell'afrodisiaco...
Io è da tanto che non la faccio, mi hai fatto venire voglia; certo non saprei dove trovare le cipolle-lapislazzuli :-)

Marcellagiorgio ha detto...

Cipolle da oreficeria, ma la zuppa non è da meno!
Bella calda invitante e cosa dire delle proprietà della cipolla..un piatto veramente consolatorio!
Letizia ha ragione, da gustare in religioso silenzio!

carola ha detto...

nemmeno io ho mai cucinato la zuppa di cipolle,seguirò presto i tuoi preziosi consigli ! baci !!

Lefrancbuveur ha detto...

Super slurposa...uno che ama la Francia come me non poteva non commentare...
Tutto bene da te? che tempo fa?

Chiara ha detto...

@Valerioscialla : anche a me piace molto , grazie per i complimenti :-)
@San Berny: si , un po' malignetto.... un bacio !
@Cleare : forte il tuo papà :-)...
@Gio : ne è valsa davvero la pena !
un saluto
Ily : provala !un bacio
@Salamander : ...zuppa di cipolle quasi in contemporanea :-))))
@Stefania:grazie ! un saluto ...
@laura 53 :è vero , una zuppa piena di ...calore !
@Cecilia : grazie grazie , per il caloroso :-) commento ! un bacione
@Letizia : da mangiare a Parigi ....magari ...:-)
@Davide : hai ragione , proprio ai confini :-)))))) un saluto !
@Marcella : grazie ! appuntamento anche con te per una ....soupe in terra francese :-) bacio
@carola : provala , è davvero buona !
@lefrancbuveur: mi piace :Super slurposa ! un saluto marino :-)

Neapolitan Cook ha detto...

perfetta!
invitante!
da preparare!!!

salvo il tutto :D

NC