domenica 26 giugno 2016

Pizza prova costume !






Per la sfida dell’MTC di questo mese Antonietta  del blog La Trappola Golosa , ci ha svelato tutti i segreti per  ottenere una buona pizza .
Uno di questi è lavorare per 20 ‘ l’impasto fino a renderlo “setoso” .
Ora , considerando che ho provato a fare tutte le tre versioni proposte da Antonietta , ho impastato per 60’ abbondanti !  Devo dire , con molta soddisfazione , che l'impegno messo e le temperature dei giorni in cui ho impastato ,   hanno egregiamente sostituito l’ora di palestra . Vabbè , sicuramente  per arrivare alla perfezione di Antonietta  e …….per superare la prova costume  ,  ho ancora molte pizze 
da fare  ,  però , non mi arrendo !
La pizza “vista mare” è quella  fatta con il lievito madre .
Questa è la pizza in teglia con metodo diretto







Le dosi e il procedimento sono quelli della pizza in teglia con metodo diretto .
Per il condimento ho usato i pelati , pomodorini , mozzarelline , e palline di ricotta con basilico .

Pizza in teglia con metodo diretto

Maturazione in frigo, lievitazione in teglia
Idratazione 65%
Consistenza:  morbida
diametro stampo 32 cm 
Ingredienti
450 g di farina
290 ml di acqua
12 g di sale
1 g di lievito di birra

Procedimento
Setacciare la farina, trasferirla in ciotola, fare la fontana, aggiungere il lievito di birra sciolto in una tazzina di acqua prelevata dal totale, il resto dell’acqua e il sale sulla farina, verso il bordo della ciotola.
Iniziare a incorporare man mano la farina,  intridendola con le dita e poi una volta terminato ribaltare sul piano da lavoro e impastare per 10 minuti, piegando e ripiegando più volte, schiacciando l’impasto senza strapparlo.
Trasferire in una ciotola, coprire con pellicola e lasciar a temperatura ambiente per 1 ora. Trasferire poi  in frigo per 8/10 ore, ma volendo anche 15/18  ore (le farine forti ci permettono questi tempi) .
Togliere dal frigo e lasciar a temperatura ambiente per 2 ore e comunque fino a quando l’impasto risulti gonfio.
Ribaltare sul piano da lavoro, stendere con le mani, senza schiacciare, ma allargando l’impasto dal centro verso il bordo, infilare le mani sotto il disco di pasta fino a poggiarlo su metà avambracci e traferire in una teglia oliata.
Lasciar lievitare altre 2 ore.
Riscaldare il forno , condire la pizza, infornare sul ripiano centrale e cuocere per 20 minuti.
Condimento :
1 scatola di pelati
200 gr pomodorini
100 gr ciliegie di mozzarella
100 gr ricotta
1 manciata di foglie di basilico
1 pizzico di sale .
Frullare il basilico con un cucchiaio d’olio evo ed amalgamarlo bene con la ricotta . Regolare di sale . Formare delle palline e mettere in congelatore per circa 30’
Ho condito la pizza prima di infornarla con i pelati spezzati con le mani e i pomodorini . Appena tolta dal forno ho aggiunto le mozzarelline e le palline di ricotta e basilico . Il tempo di portarla in tavola , la mozzarella si scalda e le palline di ricotta sprigionano  il loro meraviglioso profumo .
Buona pizza a tutti !







3 commenti:

Antonietta Golino ha detto...

Chiara per quanto mi riguarda quest'anno salterò la prova costume tanto che sono lievitata
Hai messo in gara la pizza in teglia, ma anche quella vista mare non è per niente male

Alessandra Gennaro ha detto...

rido perche' ho appena letto il commento di Antonietta, con la pizza vista mare... concordo, e' bellissima pure quella!!!

Alice ha detto...

Sempre buona la pizza!:-)
Nelle mia vacanze a merano l´ho mangiata già tante volte!