martedì 10 maggio 2011

Il canto delle sirene ?



No , dei gamberi !
Mattinata piena di impegni , tra i quali anche uffici e banca .
So già che rientrerò a casa solo dopo alcune ore . Quindi perchè non ho resistito ?
Perchè erano freschissimi e troppo belli quei gamberi di Santa Margherita che riempivano e coloravano una cassetta della Pescheria ai Portici di Sottoripa . Il prezioso pacchetto è stato adagiato su di un sacchetto con del ghiaccio ….borsa termica d'emergenza :-) , e trasportato tranquillamente tutta la mattina . Arrivata a casa , i miei gamberetti , godevano ancora di ottima salute ….si fa per dire !
A questo punto , occorreva una ricetta senza cotture e con pochi altri ingredienti .Una ricetta che lasciasse assaporare al meglio il gusto ed il profumo del mare di Santa Margherita.
Ho preso spunto da un piatto di Ernst Knam , dove , ad un carpaccio di astice abbinava una gelatina di pomodori ed arance e una crema di mozzarella di bufala .
Non ricordo dove l'ho letta quindi dovrete affidarvi alle mie : dosi , procedimento e...gamberi .

Gamberi , gelatina di pomodori ed arance e mozzarella di bufala


12 gamberi
200 gr di polpa di pomodoro maturo
70 gr succo d'arancia
30 gr succo di limone
9 gr colla di pesce

200 gr mozzarella di bufala

1 stelo di lemon grass
olio extravergine di oliva ligure
sale nero affumicato

Unire la polpa di pomodoro al succo di arancia e al succo di limone . Frullare con il minipimer e passare al setaccio . Regolare di sale ed aggiungere se necessario , (dipende dal grado di acidità del pomodoro )un pizzico di zucchero . Scaldare 1 /3 del liquido ottenuto ed aggiungere la colla di pesce reidratata . Unire al resto del composto e mettere in un contenitore a raffreddare .
Frullare la mozzarella di bufala con 2 cucchiai di acqua di governo , fino ad ottenere un composto denso da poter fare una quenelle .
Sgusciare i gamberi mantenendo le teste e le code . Farli marinare per 20' in olio , zeste di limone , poco lemon grass e un pizzico di sale affumicato .
Tagliare la gelatina a quadratini , formare una quenelle o una pallina di burrata .
Disporre la gelatina sul piatto , la pallina di burrata sul lato e i gamberi posati su uno stelo di lemon grass .
…..perchè diciamolo , chi non ha in casa uno stelo di lemon grass per posare i gamberi di Santa Margherita ?





13 commenti:

salamander ha detto...

noo ma tu ci vuoi uccidere!!!!!! non oso immaginare quale bontà!

CorradoT ha detto...

Mamma mia, che piatto!!!!
Bella presentazione, bellissime foto.
Non conoscevo questa ricetta, copiata al volo!!!
CIAO :)

Ilaria per l'aria ha detto...

Strepitosamente delizioso... tutto ;-)
3 baci chef

Patrizia ha detto...

Ma che bellissimo tutto: post, presentazione e ricetta!!!Un tocco di classe ;))
Baci

Patrizia ha detto...

Ma che bellissimo tutto: post, presentazione e ricetta!!!Un tocco di classe ;))
Baci

Gio ha detto...

anche io non resisto a certe visioni! :)
ottima scelta!

Blueberry ha detto...

che chic, ma ti rendi conto tornare a casa dopo una giornata di giri e faccende e trovare un piatto prelibato così? troppo ganza!!

Stefania ha detto...

Che buono questo insieme :) ciao

grEAT ha detto...

la gelatina è un gioiello!
da fare assolutamente.

Giovanna ha detto...

Chiara sono estasiata! Un piatto da gran gourmet!
C'eri anche tu lunedì? Mi avrebbe fatto piacere incontrarti!

Baco e buona domenica

Giovanna

Anita ha detto...

Semplice e meravigliodo allo stesso tempo!!!

xl pharmacy ha detto...

Hanno sempre lo stomaco per tutti, la verità vedere sempre piatti Bavaglio e dare la presentazione del piatto, ma il gusto vince sempre tutti i complimenti.

Pronti ha detto...

Il canto delle sirene :-) Li mangio tutte queste sereneee.. Che piatto :-)