giovedì 8 ottobre 2009

Giardiniera in agrodolce



Una giardiniera piena di colori che andrà ad accompagnare i bolliti che arriveranno in tavola nelle prossime giornate autunnali. Devo confessare che non ho resistito ad assaggiarla . La dose di zucchero mi sembrava un po’ eccessiva , e volevo verificare . Non potevo mica proporvi una giardiniera a ...barattolo chiuso ? Comunque , a me è piaciuta così . L’ho accompagnata a fettine di testa in cassetta artigianale , l’aceto e lo zucchero hanno equilibrato benissimo le caratteristiche del salume . Naturalmente diminuendo la dose di zucchero si ottiene una giardiniera più “acetosa “ e meno dolce , ugualmente colorata e profumata di erbe e spezie .

Giardiniera in agrodolce

1 cavolfiore
6 carote
1 sedano rapa
1 sedano
250 gr cipolline
2 peperoni
2 l aceto bianco
1 dl olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di sale
200 gr zucchero
Timo
Alloro
Pepe in grani
Chiodi di garofano
4 vasi da 250 gr - 1 vaso da 500 gr

Pulire e tagliare a pezzetti regolari le verdure . Portare ad ebollizione l’aceto , con lo zucchero , il pepe , il sale , le spezie e le erbe aromatiche . Lessarle separatamente ogni verdura mantenendola croccante, iniziando da quelle bianche e terminando con i peperoni . Lasciare raffreddare su un vassoio . Disporle nei vasi alternando i colori . Filtrare l’aceto , rimetterlo sul fuoco , aggiungere l’olio , fare riprendere il bollore e versare sulle verdure . Chiudere i vasi , e sterilizzare per 20’ i vasi da 250 gr , 30’ il vaso da 500 gr .





10 commenti:

Babs ha detto...

accidenti chiara, come sei produttiva! c'è tutto da imparare qui da te! ciao :-D

Anonimo ha detto...

mi ero sbagliato....era in cucina a giocare con la giardiniera.....

Patrizia (melagranata) ha detto...

Buongiorno, Chiara! Che belli quei vasi colorati! Un consiglio:tu sterilizzi anche i sott'oli. E' necessario? di solito io non lo faccio...secondo te è meglio?
Grazie
Patrizia

Barbara ha detto...

Adoro l'agrodolce, da provare, complimenti!!!

Anonimo ha detto...

La fanciulla..latita...mica che è andata ad Alba...per i tartufi ? Come ce li presenterà? Il cane curioso.

simonapinto ha detto...

chiaraaaaa....quando arrivi a milano?

Chiara ha detto...

Scusate ! un fulmine ha ....fulminato l'adsl. Sono fuori dal mondo/blog da venerdì. Accidenti , ho capito quanto mi piace sentirvi , pubblicare ricette e foto e venirvi a trovare nei vostri blog/salotti.
@Babs: grazie , ma a quanto produttività , tu sei un vulcano !
@Patrizia : questa giardiniera ha una bassa percentuale di olio rispetto all'aceto . Non è proprio un sott'olio , ma io preferisco sterilizzare sempre .Se lo fai rispettando i tempi (20' per i barattoli da 250gr)non comprometti la fragranza e i colori del prodotto. Mi sento più sicura . Una mia amica ha avuto problemi gravissimi per aver consumato una conserva non sterilizzata.
ps. non voglio spaventare nessuno , ma io preferisco fare così .
ps del ps : a proposito di tranquillità , pubblico solo ricette con uova pastorizzate. In diverso caso , lo indico . In questo modo , ognuno sceglie.
@Barbara : anche io adoro l'agrodolce . Grazie della visita :-)
@S.B: eccomi , ero solo fulminata !!! un saluto :-)
@simonapinto : arrivo la prossima settimana , dimmi se hai preferenze di orario , così mi organizzo . Ciaooo , a presto , che bello !

evelyne ha detto...

chiara che bella questa giardiniera.... fa voglia anche a me che normalmente non mi fanno impazzire queste cose! temo che dovrò provarci...

evelyne ha detto...

ps chissà che anch'io non sia isolata per la stessa ragione.... sono OUT da una decina di giorni...

Anonimo ha detto...

Novello San Paolo...fulminato sulla strada per Damasco o più prosaicamente ...la formichina degli stripes di Lupo Alberto ? ZOT!...S.B.